Attaccamento Traumatico - Il Ritorno alla Sicurezza

 

La teoria dell’attaccamento proposta da Bowlby è un modello che ben si adatta al concetto di continuità e discontinuità nello sviluppo delle rappresentazioni di sé e di sé con l’altro che iniziano a formarsi nel bambino attraverso ripetute esperienze emozionali con la figura di attaccamento. La qualità delle prime relazioni di attaccamento genitore-bambino tende a creare una continuità stabile e durevole ma, come Bowlby ipotizzò, il cambiamento non solo è possibile ma è significativamente associato con delle variazioni nel tempo e con eventi di vita negativi e positivi. In età adulta la discontinuità, e, in particolare, un miglioramento nella percezione di sé nei termini di maggiore sicurezza nelle relazioni interpersonali, può assumere un ruolo determinante, grazie allo stabilirsi di relazioni sicure successive, quali, ad esempio, quelle create nel contesto di una relazione terapeutica . Diversi studi hanno associato alcuni costrutti della teoria dell’attaccamento con alcuni aspetti del processo psicoterapeutico , riscontrando molte similitudini tra la relazione di attaccamento e un percorso terapeutico che diventa l'esperienza emozionale correttiva dalla quale ripartire per esplorare nuovamente il mondo . Quindi "il ruolo dello psicoterapeuta è quello di fornire al paziente una base sicura dalla quale partire per esplorare i diversi aspetti infelici e dolorosi della sua vita, molti dei quali il paziente trova difficile o forse impossibile riconsiderare senza un compagno di cui abbia fiducia che gli fornisca sostegno, incoraggiamento, comprensione e che al caso, faccia da guida" (Bowlby, 1988).
Le ipotesi su cui i ricercatori si sono concentrati maggiormente sono le modalità in cui i diversi modelli di attaccamento del paziente adulto possono influenzare i processi terapeutici. Una crescente letteratura indaga inoltre sui modelli di attaccamento del terapeuta e sugli effetti che questi hanno, a loro volta, sull’alleanza terapeutica e sul comportamento in terapia. Il workshop ha l'obiettivo di fornire una maggior conoscenza, lettura e comprensione dei Modelli Operativi Interni e dei Sistemi Motivazionali Interpersonali che tendono a ripetersi influenzando tutte le relazioni.      Annarita Verardo

 

 

 

 

Programma del corso

  • 9.00 - 9.15: Saluti del presidente dell’Ordine degli Psicologi Regione Puglia Antonio Di Gioia
  • 9.15 - 9.30: Presentazione corso Dott.ssa Paola Serravezza
  • 9.30 - 11.00: Dott.ssa Annarita Verardo. Basi teoriche della teoria dell'attaccamento: i sistemi motivazionali, i modelli operativi interni e gli stili di attaccamento del bambino e dell'adulto
  • 11.00 - 11.15: Coffee break
  • 11.15 - 13.00: Regolazione emotiva e stati della mente H/H
  • 13.00 - 14.00:  Pausa pranzo
  • 14.00 -15.00: L'irrisoluzione del trauma e lo stile di accudimento
  • 15.00 - 17.00: Relazione terapeutica MOI del paziente e del Terapeuta : promozione del sistema cooperativo e prevenzione del drop-out
  • 17.00 - 18.00:   Strumenti utili alla comprensione del caso

 

 

Scarica il modulo di adesione al corso