Conclusione 16° Congresso Europeo EMDR

Si è conclusa con grande successo, la 16° edizione del Congresso Europeo svoltosi a Milano dal 10 al 12 luglio 2015. Qui di seguito le parole di Isabel Fernandez, presidente EMDR ITALIA e nuova presidente EMDR EUROPA, che esprimono con chiarezza, il grande arricchimento per tutti noi terapeuti, facenti parte di questa grande e meravigliosa comunità che è l’EMDR.
Cari colleghi, vogliamo condividere con tutti i soci dell'Associazione quello che è stato il Congresso che si è svolto a Milano nei giorni scorsi. Hanno partecipato 1200 colleghi di 42 paesi. I soci di EMDR Italia erano 780 e hanno potuto seguire i 21 workshops focalizzati su temi speciali del nostro lavoro e le 3 plenarie in italiano. Questo ha arricchito la conoscenza e la prospettiva del lavoro con la terapia EMDR. Allo stesso tempo, molti colleghi di EMDR Italia hanno potuto presentare il loro lavoro ai colleghi stranieri, grazie sempre alla traduzione. In questo modo l'Italia ha dato un grande contributo scientifico e clinico e gli altri paesi hanno potuto capire la dimensione del lavoro clinico e di ricerca che si fa in Italia, per quanto riguarda l'EMDR. I feedback sono stati veramente positivi, ci sono arrivati dei commenti da italiani e stranieri molto significativi, ognuno ha trovato un modo per dire quanto ha apprezzato  e come ha vissuto queste giornate che hanno fatto capire come l'EMDR cambiando le connessioni, cambia la mente e questo porta a cambiare la vita dei pazienti.
Durante il congresso è iniziata anche la presidenza italiana di EMDR Europa. Dopo un anno di PresidentElect, io sono diventata a pieno titolo Presidente di EMDR Europe Association, ruolo che avrò per i prossimi 4 anni. Questo significa che tutta l'Associazione italiana sarà presente e darà un
contributo molto visibile all'interno dei 28 paesi e 15000 colleghi che compongono EMDR Europe Association”.
Isabel Fernandez

 

Di seguito le immagini del congresso. Se vuoi ingrandire, clicca sull'immagine.